skip to Main Content

Prima di guarire qualcuno, chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che lo hanno fatto ammalare. (Ippocrate)

Intraprendere un cammino di dimagrimento significa essere disposti migliorare il proprio approccio al cibo ponendo particolare attenzione alla qualità dell’alimentazione. Per perdere i chili di troppo, tuttavia, non occorre fare inutili sacrifici o soffrire la fame, basta dare al nostro organismo i giusti segnali per cambiare il metabolismo.

Per questo il mio è un approccio di tipo olistico e multidisciplinare: ogni persona ha una storia ed esigenze uniche. Per questo mi piace personalizzare il percorso nutrizionale da intraprendere. Nel mio staff infatti sono presenti medici, psicologi, coach, preparatori atletici, fisioterapisti ed osteopati.

Il mio compito è quello di aiutare a riequilibrare l’alimentazione attraverso una particolare attenzione alla qualità ed alla distribuzione degli alimenti nell’arco della giornata. Questo, insieme ad una graduale educazione (o rieducazione) al movimento permette di riattivare in modo corretto il metabolismo. Avere un metabolismo pigro, infatti, avere scarso consumo di calorie oltre che indolenza fisica e mentale, accumulo di tossine, lentezza nel recupero. Tutto ciò si traduce in facilità ad ingrassare e difficoltà nel dimagrire. Attivare il metabolismo invece permette di avere un organismo che lavora in modo corretto sia nel consumare calorie che nell’eliminare tossine, riparare tessuti danneggiati. Il tutto si traduce in rapidità, brillantezza mentale e nella capacità di esprimersi al massimo anche dal punto di vista fisico.

Analisi

Il primo Step consiste nell’analisi approfondita della tua situazione attuale, delle tue esigenze e dei miglioramenti che ti aspetti;

Obiettivi

Sulla base dell’analisi effettuata stabiliremo gli obiettivi reali da raggiungere attraverso un percorso personalizzato, studiato su misura per le tue esigenze;

Consulenza

Per raggiungere i tuoi obiettivi potrai usufruire dei servizi di altri Professionisti (medici, psicologi, fisioterapisti, preparatori atletici, personal trainer) con i quali collaboro.

Supporto

Una volta individuato il percorso più adatto non ti sentirai mai solo. Verrai seguito passo dopo passo, sotto tutti i punti di vista, da uno staff di professionisti.

Per fare sì che tutto questo funzioni nel migliore dei modi, il primo incontro è molto importante. L’obiettivo è quello di acquisire una visione accurata della situazione e della storia della persona al fine di individuare il percorso più corretto per la persona.

Il primo incontro, della durata di circa un’ora, prevede:

  • Anamnesi fisiologica e patologica personale: raccolta di quante più informazioni possibili sullo stato di salute attuale e pregresso. Per me è necessario avere un quadro sia delle eventuali malattie diagnosticate dal medico, che dei farmaci/integratori eventualmente assunti;
  • Anamnesi familiare patologica ed alimentare: raccolta di informazioni su eventuali casi di disturbi cardiovascolari, obesità, diabete, disturbi del comportamento alimentare, etc, eventualmente presenti nei parenti;
  • Esame delle analisi di laboratorio: di fondamentale importanza per avere una corretta visione della situazione è l’esame di tutte le analisi di laboratorio di cui disponete, prime fra tutte le più recenti analisi del sangue e delle urine. più recenti che devono essere portati in occasione del primo incontro;
  • Storia Ponderale: analisi dell’evoluzione del peso nelle varie fasi della vita della persona. Questa fase è importante per individuare il momento in cui si è instaurato il problema;
  • Anamnesi dietetica: indagine necessaria per comprendere le abitudini alimentari della persona e quindi individuare gli eventuali errori. Sarebbe opportuno tenere un diario alimentare per la settimana che precede il primo incontro. Identificazione degli alimenti preferiti, per cercare di includerli nel piano nutrizionale nel modo giusto;
  • Visita antropometrica ed impedenziometrica: misurazione strumentale di peso, altezza, circonferenze corporee e pliche cutanee ed impedenziometria. Se si dispone di analisi di questo tipo sarà molto utile portarle al primo incontro;
  • Definizione degli obiettivi: in base all’età, all’altezza, all’evoluzione del peso, alle abitudini alimentari ed al livello di attività fisica, definiremo insieme non solo il peso da raggiungere, ma anche il percorso da fare.
Back To Top