skip to Main Content

 

Pollo in crosta, un modo veloce e gusto di interpretare un classico!


Spesso si pensa che rapidità di preparazione e gusto non possano andare d’accordo. Niente di più falso! Questa semplice ricetta permette di smentire questa credenza. il Pollo in crosta di pistacchi e noci infatti oltre che essere di rapida preparazione è anche un secondo piatto davvero gustoso.

In questo caso pistacchi e noci arricchiscono il valore nutrizionale della carne bianca, già ricco in grassi polinsaturi, aggiungendo grassi di alto valore ed antiossidanti. La vellutata di piselli ben si sposa, per gusto e consistenza, con il petto di pollo.

Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 400 g piselli
  • 500 g petto di pollo bio
  • 120 g noci sgusciate
  • 70 g pistacchi sgusciati
  • 20 g olio extravergine di oliva bio
  • 5 foglioline menta
  • 1 cucchiaino curry
  • 1 cucchiaio pane grattato
  • qb latte

Istruzioni

  1. Mettere a macerare il pollo nel latte per circa un'ora

  2. Cuocere i piselli in acqua bollente. Scolare e conservare un po' di acqua di cottura.

  3. Dopo aver raffreddato i piselli, In una terrina, unirli ad un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, alle foglioline di menta ed al curry

  4. Tritare il tutto con un frullatore ad immersione, aggiungendo di tanto in tanto parte dell'acqua di cottura fino a raggiungere la densità desiderata

  5. Conservare il composto a parte

  6. Tritare i pistacchi e le noci fino a raggiungere una granella abbastanza uniforme ed aggiungere il pane grattato

  7. terminata la macerazione scolare il pollo e passarlo nella panatura precedentemente preparata

  8. infornare in forno preriscaldato a 200°C per 20 minuti circa

  9. Servire nello stesso piatto il pollo su letto di vellutata

Note

Per la macerazione del pollo possono essere utilizzati, in alternativa al latte, sia il succo di limone che il succo d'arancia.

Come spezia, in alternativa al curry, possono essere utilizzati sia la curcuma che lo zenzero, a seconda del gusto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top